Motto


"Chi scende, non sale; chi sale, non zucchero; chi scende, zucchero".



Vi ricordiamo che potete scaricare Stella Moda e l'Imeneo da questo post!!!

domenica 27 gennaio 2013

"Lacrime del tramonto", episodio 5: tu schiaccialo...

[Episodio 4 qui]

[Provincia di Las Rooedas, contea di Chachakunya, palazzo Sombra de la Lira; due giorni dopo il fidanzamento mancato; interno giorno; su un moderato divano di ossa di tricheco siede sconsolata Derrilla, intenta a straziare di calde lacrime un fazzolettino di seta di platino (sì, seta di platino, cari miei); di fronte a lei, seduto su una poltrona di pongo solidificato al forno, il fratellino Paquito; dialogo in modalità monaurale].


Derrilla: Tu sapevi....??????
Paquito: Ma... no... diciamo che Mareja mi aveva accennato... sai, quella volta che ci eravamo incontrati per caso sul ponte di Theazzaria [il ponte che separa il lago artificiale di Chachakunya dal suo emissario artificiale ndr]... così, mi diceva...
D: Ma quella volta sul ponte è stato due mesi fa, io ho annunciato il mio fidanzamento con Faillor tre settimane orsono!!!
P: Ah, forse allora è stato quando ci siamo visti alla spaghettoteca per l'onomastico di Tormiento....
D: Ma se quella volta mi avevi detto che non eri andato perché avevi le colichine!!
P: No, ma poi ci sono andato lo stesso, ma non te l'ho più detto, perché avevi già programmato di andare al cinema, però non ti sei persa molto, gli spaghetti erano quasi sempre scotti...
D: Ma come hai fatto a incontrarti lì con Mareja, se lei è celiaca? Cosa va a fare in spaghettoteca?
P: Ma no, adesso hanno anche gli spaghetti per celiaci, infatti lei ha gradito molto quelli allo scoglio.
D: Ma se è allergica ai frutti di mare!!!
P: No, intendo che li ha ordinati Calvario e a Mareja piacevano come organizzazione del piatto, lei si è presa quelli al pesto.
D: Ma ha sempre detto che odia il basilico!!!
P: No, non hai capito, li ha ordinati, ma senza pesto.
D: Quindi è venuta in spaghettoteca per mangiare la pasta in bianco?????
P: No, l'ha mangiata quando siamo usciti, in spaghettoteca mi guardava mangiare e intanto mi accennava allo scherzo che voleva fare a una delle sue cugine, ma io pensavo volesse farlo a Martirio per vendicarsi di quella volta là che era inciampata nel suo frullatore a immersione di Hello Kitty.
D: E quand'è che Martirio avrebbe mai detto che si voleva fidanzare?
P: No, Mareja è stata vaga, parlava di una cugina un po' snob che meritava una lezione...
D: Ma se mi hai detto prima che ha fatto il mio nome!!!
P: Ma no, ha esclamato: "Peggio di Godzilla", il film...
D: Non lo proiettano dall'anno scorso....
P: Comunque quando ha parlato dello scherzo, io ho pensato che non fosse importante e non ho detto niente a nessuno.
D: Come 'non importante'???. Ma si tratta delle tue sorelle!!!
P: Le stesse che, quando avevo 5 anni e rimasi sepolto sotto la valanga a Proghaderta [località sciistica artificiale a 70 km dalla città dei nostri simpatici eroi ndr], non mi soccorsero, perché dovevano andare al the danzante di zia Truleida? Le stesse che vendettero il mio orsacchiotto preferito per comprarsi le paillettes e andare alla festa della scuola e mi dissero che l'orsacchiotto si era suicidato perché puzzavo? Le stesse che...
D: Insomma, basta! E' stato secoli fa!!! Ancora con questi rancori?
P: Fai tu...
D: Aspetta, ora che ci penso... tre settimane fa Mareja era in vacanza studio col circolo del punto a croce... come hai fatto ad incontrarla alla spaghettoteca?
P: Ma no, è stato il mese scorso, c'era anche Sidròn...
D: Allora è da un bel po' che Sidròn è complice della cosa!!!!
P: Ma no, c'era Sidròn nel senso che Mareja accennava al fatto che doveva arrivare di lì a poco...
[passaggio a modalità stereo] D. Hermanito, tiengo la impresiòn que tu me racontas una sfracca de boletas....
P: Quanto es ingiusta, Derrilla, te ho dido tutto quel che sapievo. E che sarà mai un fidanzamiento saltado... come se fosse el unico...
D: Madre de dios, el mio honor calpestado dalla recita de un gigolò travestito da assicuradòr...
P: Soy multo entristido, querida hermana, ma ahora devo andar via.
D: Maaaa... come mai tutto en ghingheri, Paquitinho?
P: Ah, non te l'ho detto? Devo andar a far el testimone de nozze.
D: E chi se espuesa?
P: Gorrendha, non lo sapievas?
D: Gorrendhaaaaa!?!?!?!?!?La mia arcinemica? E tu le tieni el bordòn dello strascico senza anticiparme nada?????? Como puedes....?
P: Puedo, porque pure tu regalasti a Palmito per el compleanno la macchinina sparabolle che piaceva anche a me... Te saludo, hermanita.... [esce, Derrilla crolla sul divano in preda a convulsioni isteriche e chiama uno schiavetto che le porti del punch]


[Provincia di ecc. ecc., appartamento di Mareja; interno mezzogiorno; Mareja si specchia voluttuosa al boudoir e conta mentalmente gli aghi di pino marittimo che è riuscita ad infilare nella sottoveste di Derrilla mentre costei era svenuta nell'episodio 4; Paquito sta in piedi dietro a lei; modalità monaurale].

Mareja: Quindi mia cugina non sospetta di nulla?
Paquito: Macché. Buio totale. Crede siano state le sorelle ad organizzare tutto.
M. E non ti ha fatto domande?
P. No, neanche una. Anzi, credeva che Palmito ne sapesse più di me.
M. Quindi Derrilla non immagina che io e te ci siamo trovati segretamente alla Fiera dell'uovo sbattuto sei mesi fa e tu mi hai consigliato di aspettare il suo fidanzamento, che sarebbe stato imminente, perché tu avevi detto a Faillor, incontrato per caso nella fotocopisteria del collegio, dove tu lavori come raccoglitore di toner scaduti, che da lì a tre mesi in biblioteca avrebbe conosciuto una bella gnocca e si sarebbero fidanzati ed intanto io avrei dovuto pensare ad una vendetta in grande stile per infamarla davanti a tutti, una volta avuta notizia della cerimonia?
P. Non lo pensa affatto.
M. Eccellente... Ma tu sei riuscito a confondere ancora un po' le acque?
P. Certo, le ho detto che ci eravamo incontrati al parco giochi e tu mi avevi detto che qualcuno ti aveva detto che qualcuno era arrabbiato con Derrilla e voleva dare fuoco a casa sua, accontentandosi in seguito di mandarle a monte il fidanzamento.
M. E lei ci è cascata?
P. Non sospetta minimamente di te.
[passaggio alla modalità stereo] M. Maravillhoso, cuginito... tieni esto pacchetto di figurine dei Digimon, intanto, poi te comprerò qualcosa di ancora mas formoso...
P. [a parte] Sì, con le tue promesse estoy fresco... [A Mareja] Cuginita, quella tua amica tanto belloccha...
M. Fintrebba Padelha?
P. Sì, non è que per caso potresti....
M. Claro que sì, mi amor, domani la chiamo e poi te faccio saper.
P. Perfieto. Gracias de corazòn! [la bacia sulla guancia].
M. De nada. Hasta luego! [Paquito esce dalla stanza].



[Provincia di ecc. ecc., ancora palazzo Sombra de la Lira; interno notte; cameretta di Paquito, tappezzata di poster di Super Mario Bros e Donkey Kong Country; Paquito si guarda allo specchio].

Paquito: Soy de verdad el più furbo de el bigoncio... non truevas?
Paquito Riflesso nello specchio (o forse Paquito stesso che si risponde, chissà...)Es un demonio de abilidad... tienes todos ellos en las tuas manos...
P. Manca solo un ingrediente e la miscela esploderà como un petardito...
PR. Està solo question de paciencia. 
P. [suggendo avidamente una stringa di liquirizia Haribo] La vendetta se consuma fria.
PR. Anch'io voglio la liquiricia...
P. No, così emparas a non rispuenderme quando te domando l'imitaciòn dell'anitra muta!
PR. Es el solito egoista...
P. Ah, sì? E allora adios! [getta una latta di vernice sullo specchio per non vedere più l'immagine riflessa].
[Voce alle sue spalle] Excelente manovra, Paquito... Multo mejo de Arles de Gemini...
[5- continua]

1 commento:

  1. Caro prof, adesso devo chiederLe una cosa... La mia frequentazione delle telenovelas è cominciata e finita ai tempi delle scuole medie, perciò, se si eccettua la lettura di "Speciale Violante" di Bianca Pitzorno, la mia cultura in merito è scarsa... Tuttavia, volevo proprio chiederLe come Le fosse venuta l'idea di questa blognovela e che riferimenti "metatelevisivi" contenga. :-) Grazie!

    RispondiElimina