Motto


"Chi scende, non sale; chi sale, non zucchero; chi scende, zucchero".



Vi ricordiamo che potete scaricare Stella Moda e l'Imeneo da questo post!!!

mercoledì 13 marzo 2013

Il Grande Conclave - giorno 1

In questo reality- show alla rovescia, invece della Casa più spiata d'Italia, abbiamo a che fare con la Cappella più secretata del mondo. Non sappiamo assolutamente nulla di ciò che avviene al suo interno, possiamo solo dedurre dalle fumate se gli ottimi Cardinali addivengono ad una soluzione o no. Oggi, evidentemente, no. Cosa sarà successo? Beh, come in ogni reality che si rispetti, si saranno conosciuti, avranno imparato a far funzionare la stufa, si saranno divisi i compiti, qualcuno sarà stato incaricato di tenere i contatti tra la Cappella Sistina e il refettorio della Domus Sanctae Marthae per evitare che l'arrosto si raffreddi mentre loro sono dentro a votare. Poi sarà stato tutto un sorridersi all'inizio e affilare i coltelli nel prosieguo. Possiamo dedurre che la prima spaiata del voto sarà stata per contare quanti sono i seriamente intenzionati a prendersi in gobba l'eredità di Ratzinger. Lasciati sul trespolo Scola e Scherer
("Eminenze, per carità, troppa esposizione mediatica, appena fuori da qui vi accuserebbero come minimo di aver usato ostie al gusto pizza per attirare più fedeli alla comunione"), tutti gli occhi saranno stati puntati sulla Vittima Prescelta, ovvero il vice- Ratzinger, colui eleggendo il quale si farebbe passare l'idea che nulla è cambiato rispetto a un mese fa: Ravasi.
"Eminenza, Lei è un fine teologo, quello che ci vuole in questi giorni bui...". E Ravasi, da fine teologo, avrà sbattuto in faccia ai suoi interessati tifosi Matteo 20,16: "Molti sono i chiamati, pochi gli eletti. Provate a chiamarmi sul cellu. Visto? Non suona...". Di fronte a questa logica impeccabile, le porporate cervici avranno anticipato la prova settimanale. Nella recita non-stop del libro dei Salmi, la versione curiale e pure un po' soporifera dei cardinali europei viene bruciata ancora ai nastri di partenza dalla performance a suon di bonghi del duo Thiandoum - Njue,
-
che raccoglie non meno di 50 voti, pochi per l'elezione, ma significativi. Vittoria netta e bonus settimanale: possibilità di eludere la bonifica e il muro anti-internet creato attorno alla Cappella Sistina e lanciare messaggi all'esterno tramite Spotted. Vanno intanto in nomination O' Malley e Ouellet.


(Il Cardinal Tagle, futuro Leone XIV o Filippo I, saggiamente, tace).


(Prossima puntata: due eliminazioni)


(Ma era normale tutto quel fumo? Non è che nella foga hanno gettato nella stufa anche qualcuno dei loro? Chiedo la riconta dei presenti, please...).

Nessun commento:

Posta un commento